Nice Social Bookmark

FacebookTwitterGoogle BookmarksPinterest

Urban Art - Not Only Graffiti

A selection of original canvas art works from Italian Street Artists.

Featuring Artists

AGONISTICKO (Italy) – DARKO (Italy)

LESALIENOS.COM (Italy) – MALOSK8 (Italy)  

ZEL EBRITY 133 (Italy)  

MALOSK8 ARTISTIC PROFILE

MALOSK8 ARTISTIC PORTFOLIO

                                   

The exhibition will also feature a selection of original graphic and canvas artworks of international artists.

Works byERMONE (UK) – OTICK (UK) – SICKBOY (UK) from a private collection will enrich the show.

 

Sunday 23rd May 2010

AGONISTICKO – DARKO – LESALIENOSPUNTOCOM – MALOSK8 – LORENZO

Live painting for

MTV – TRL ON THE ROAD TOUR

TRIESTE

Italia Street Artists in Exhibition

A selection of original canvas art works from Italian Street Artists.

Featuring Artists

AGONISTICKO – DARKO – LESALIENOSPUNTOCOM – MALOSK8 – ZEL EBRITY 133

 

 

International Artists in Exhibition

The following original graphic and canvas artworks are from a private collection and have been kindly offered

in loan to enrich the show and exhibition. These artworks are NOT FOR SALE.

 

The artistic expressions of these works of art are copyright and are the intellectual property of the respective artists.

Enjoy.

 

 

COMUNICATO STAMPA

URBAN ART. NOT ONLY GRAFFITI: MOSTRA INTERNAZIONALE DI STREET ART DA URBAN WEAR

Sabato 22 maggio 2010 dalle ore 19.30 in poi s’inaugura a Trieste da Urbanwear (via Torino 13)  la mostra intitolata Urban Art. Not only graffiti, che propone una trentina di opere realizzate a tecnica mista e dedicate al tema della street art da 8 giovani artisti triestini e inglesi. La vernice della rassegna, che viene ospitata in uno spazio commerciale arredato con taglio innovativo, molto vivace e surreale, un concept store “Art and shop”, sarà sottolineata da una performance di luce e musica con brani rock, hip hop e rap, ideata dall’architetto Marianna Accerboni. L’esposizione rimarrà visitabile fino al 26 giugno con orario da martedì a sabato 9.00 - 13.00 / 15.30 - 19.30.

Alla rassegna partecipano gli artisti triestini Lesalienos.com, Agonistico, Darko, Malosk8 e il varesotto Zel Ebrity 133, il quale ha al suo attivo un’intensa e qualificata attività espositiva in Italia e all’estero, nell’ambito della quale transita in parte dal graffitismo delle origini verso l’espressionismo astratto. Per arricchire l’evento vengono proposti anche alcuni lavori degli artisti inglesi Otick, Sickboy ed Erm One. Quest’ultimo, che vive e opera a Parigi come grafico e dipinge su molti edifici abbandonati, si esprime con segni vitali e nervosi attraverso lo stile graffitaro delle origini, detto old school, il quale si rifà agli anni settanta.

La mostra - scrive Accerboni - trae spunto dall’interesse del proprietario dello spazio espositivo  per l’arte in genere  e per quella contemporanea in particolare, di cui è divenuto, nel corso del tempo,un raffinato collezionista. Quest’ultimo, vissuto per lungo tempo in Australia, è istintivamente interessato e coinvolto dalle diverse proliferazioni artistico-culturali del mondo anglosassone e internazionale, con particolare riferimento al fenomeno della street art, il quale allude alle forme d’arte che si manifestino in luoghi pubblici attraverso le tecniche più disparate, dallo spray alla sticker art, dallo stencil alle proiezioni video, alle sculture e via dicendo.

Strettamente legato al fenomeno della street art è il graffitismo, ben presente in mostra: un fenomeno socio-culturale che, a tre decenni dalla sua comparsa, ha  guadagnato, tramite le sue influenze sulle arti visive, una rilevanza unica nel panorama della creatività contemporanea e rappresenta un aspetto importante e significativo del linguaggio artistico giovanile d’avanguardia, il quale trova le proprie radici lontane nel ritorno alla pittura e alla figurazione promosso negli anni settanta dalla Transavanguardia del critico Achille Bonito Oliva, per reagire all’eccesso di sperimentazione che caratterizzava quel periodo. Una tendenza, comunque, quella della Transavanguardia che, pur rivalutando strumenti tradizionali quali i pennelli, i colori a olio e gli acrilici (cui i graffitari aggiungono spesso lo stencil), non si attesta tuttavia all’interno di modi e linguaggi  convenzionali.

In un’epoca prevalentemente tecnologica - conclude Accerboni - questi giovani artisti promuovono il valore della manualità e della figurazione, guidate da una creatività connotata da estro fantastico e capacità di apprezzare, attraverso i colori e una prospettiva particolare, il sapore intenso e strano della vita, lanciando nel contempo un messaggio sincopato e simultaneo ma umano e aprendo un varco nell’ambito della comunicazione contemporanea, troppo spesso legata esclusivamente al mezzo virtuale.

DOVE:  Urbanwear - via Torino, 13 - Trieste

QUANDO: 22 maggio - 26 giugno 2010

ORARIO: da martedì a sabato 9.00 - 13.00 / 15.30 -19.30

A CURA DI: Marianna Accerboni

All images are copyright and are the intellectual property of the artists any improper use can be punishable.